OPERA GRAFICA INCISA DAL 1908 AL 1963

Inaugurazione sabato 2 settembre, ore 18.00 - fino al 23 settembre

Orario galleria: Feriali 9,00/12,30 - 15,00-19,00; Chiuso lunedì

In occasione del settembre carmagnolese apertura straordinaria fino alle 23,00 

TRENTACINQUE INCISIONI DI CASORATI A CARMAGNOLA

Una mostra di grande rilievo quella che Laura Celeghini ha voluto ospitare nella sua "Saletta d'Arte" in occasione degli annuali festeggiamenti della "Sagra del Peperone" perchè tale è questa rassegna che vede esposte le trentacinque tavole tirate dalle matrici originali che l'artista ha realizzato tra il 1908 ed il 1963. Come risaputo da tempo, Felice Casorati ha sempre frequentato poco l'incisione e l’ha sempre fatto in maniera un poco insolita e per tanti versi interessante.

Come ricorda bene Luigi Carluccio nella illuminante presentazione di questa cartella, Felice Casorati quasi sempre, anche per le più antiche (e fatti salvi i non frequentissimi casi in cui l’artista accettò di effettuare una tiratura numerata) tirava le sue incisioni in pochissime copie, soventissimo una sola volta e questo doveva servire a controllare se il nuovo procedimento tecnico in genere provato rispondesse a quanto concettualmente l'artista intendeva realizzare. Negli ultimi anni di vita Felice Casorati, che aveva affidato all'allievo e devoto amico Francesco Franco (un cuneese che si è dedicato per tutta la sua lunga carriera, che ancora continua; anche al recupero di vecchie lastre) il compito di formare il regesto/catalogo delle incisioni realizzate in tanti anni con le più diverse tecniche, acconsentì (forse anche dietro suo incoraggiamento) alla ristampa dalle vecchie matrici di un gruppo di esse.

Nello studio del maestro, sempre rimasto in via Mazzini 52, venne ritrovato un discreto gruppo di matrici su lastra di zinco. Queste, con un lungo e meticoloso lavoro di recupero ed un amoroso restauro, tornarono ad essere in grado di sopportate una nuova tiratura. Ne furono recuperate a tal fine trentacinque che, consenziente in vita l'artista vennero accuratamente predisposte e tirate in sole sessanta copie tre anni dopo la morte di Casorati, con l'autorizzazione della moglie signora Daphne e avvalendosi delle schede del catalogo/regesto che delle incisioni casoratiane aveva stilato proprio Francesco Franco, vennero riunite in una sorta di volume a fogli sciolti e, ora tutte presentate in questa mostra carmagnolese costituiscono l'esemplare n.8 sulla tiratura complessiva di 60. Tutte recano il timbro a secco “Atelier Casorati” e sono raccolte sotto il titolo "F. Casorati opera grafica incisa dal “1908 al 1963'" . Questo esemplare completo viene ora smembrato e ogni singola opera ceduta sciolta ai collezionisti interessati. Si tratta in tutti i casi di una seconda tiratura di incisioni casoratiane che in tantissimi casi esistono nella tiratura originale in un solo esemplare.

Carlo Morra

 

Joomla templates by a4joomla