MILJENKO BENGEZ

Inaugurazione sabato 2 dicembre, ore 17.30 - fino al 20 dicembre

Orario galleria: da martedì a sabato 9,00/12,30 - 15,00-19,00; Chiuso lunedì

Apertura straordinaria la domenica allo stesso orario 

Miljenko Bengez

Zagabria, 1954

Bengez inizia a dipingere negli anni Ottanta dopo aver frequentato l’ Accademia di Belle Arti di Zagabria e si unisce al Gruppo 69 con cui attualmente lavora ed espone in Croazia e all’ estero . fra il 1985 ed il 1990 lavora presso l’ atelier di Vilim Svecnjak e nel 1987 tiene la sua prima personale a Lubiana.  Trasferitosi a Firenze nel 1990  studia presso il “ Campo del restauro- Lorenzo de’ Medici” le tecniche del restauro dei dipinti ad olio e dal 1991 al 1995 espone con la Galleria S.E. Feinman di New York.  E’ membro dell’ Associazione degli Artisti Croati.

C’è nelle sue opere un tentativo di fuga dall’alienazione urbana; esse, tramite la loro creatività, risvegliano la voglia di tornare alla natura, una natura con spazi di vita gradevoli ed armonici. L’interesse di Bengez per le vedute ed i paesaggi dell’ Istria e di Hrvatsko è un segnale delle sue origini che, conferendo alle opere un luogo di nascita caratteristico, rivela le radici reali, concrete della sua pittura e un calore mediterraneo famigliare. Egli interpreta il mondo che lo circonda richiamandosi alla tradizione lirica europea da Césanne a Klee, ma utilizza anche i linguaggi di altri movimenti come il Cubismo, l’ Espressionismo ed il Tachisme. Nel suo mondo pittorico rappresenta vere oasi di pace, che si oppongono agli smisurati agglomerati urbani moderni mettendo in evidenza che si può ancora trovare la bellezza nel mondo contemporaneo. Egli non rappresenta la natura, ma la percepisce con tutti i sensi  ed il risultato che ottiene è una composizione cristallina che suscita nuovi sentimenti di allegria e serenità. Vive e lavora a Zagabria.

Joomla templates by a4joomla